Perdersi per poi ritrovarsi in un campo di mais? Si può fare a Mezzago, per tutta l’estate 2017.

Dopo il grande successo della prima edizione, ritorna per il secondo anno il Labirinto di Mezzago, un luogo magico a due passi da Bergamo e Milano dove perdersi e poi ritrovarsi anche in compagnia di musica, poesia, teatro, arte e prodotti della natura.

Promosso da Pro Loco Mezzagocon il sostegno di Coop, Biblioteca di Mezzago, CAAM, Agricola Rino oltre al patrocinio del Comune di Mezzago, della Provincia di Monza e Brianza e il Parco Agricolo Nord Est – e realizzato dall’artista Maria Mesch, il labirinto di Mezzago, a partire dal 1 luglio e per tutta l’estate, offre un percorso di oltre 4 km e un ricco calendario di eventi.

Perché il Labirinto di Mezzago è installazione di land art prima di tutto, ma anche uno spazio temporaneo di condivisione e socialità, di ritrovo, progettazione condivisa e accoglienza: un progetto fatto principalmente da persone per le persone ed è disegnato per accogliere eventi e creare ancor più condivisione, in un’atmosfera che sa trasformare un campo di mais nel Labirinto di Mezzago, una risorsa importante per l’intera comunità.

Inaugurazione 1 luglio

Ore 18.00

“Musica disseminata nel labirinto”

con la partecipazione di

Marco Colombo – chitarra classica

Alessandro Baldrighi – violino

e gli allievi dell’Accademia di Musica Alberto Mozzati

Bianca Brambilla -violino

Giusy Fabiano – violino

Salvatore Scibetta – sassofono

ore 21.15

Osservazione del cielo stellato

con il gruppo Astrofili di Villasanta e i loro telescopi vedremo da vicino Luna, Giove, Saturno, le costellazioni estive e la Via Lattea

e lettura di brani e poesie inerenti la volta celeste, la Luna e i miti del cielo

Vi aspettiamo!